Corso di formazione e informazione dei lavoratori 16 ore Rischio Alto

L’art. 37 del D. Lgs. 81/08 prevede che il Datore di lavoro provveda alla formazione di tutti i suoi lavoratori, secondo i contenuti e la durata previsti dall’accordo tra il Ministro del lavoro e delle politiche sociali, il Ministro della salute, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano per la formazione dei lavoratori sanciti dalla Conferenza Stato Regioni in data 21/12/2011, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 8 del 11 gennaio 2012, in relazione al settore di rischio dell’azienda, come individuato nell’Allegato II dello stesso Accordo Stato Regioni.

Il corso è strutturato in un Modulo di Formazione Generale comune a tutti della durata di 4 ore e da un Modulo di Formazione Specifica della durata di 12 ore per le aziende a Rischio Alto per un totale di 16 ore.

Si ricorda che ai sensi del punto 10 dell’Accordo Stato Regioni del 21/12/11, i lavoratori neoassunti devono essere avviati alla formazione sulla sicurezza contestualmente all’assunzione. In ogni caso il percorso formativo previsto dall’Accordo Stato Regioni del 21/12/11 deve essere completato entro 60 giorni dall’assunzione.

Destinatari:
Il corso di formazione si rivolge a lavoratori di aziende a rischio Alto  (vedi le aziende con Codice ATECO che vengono classificate a Rischio Alto).

Contenuti

Per quanto riguarda la Formazione Generale:

a) Concetti di rischio, danno, prevenzione e protezione;
b) Organizzazione della prevenzione aziendale;
c) Diritti, doveri e sanzioni per i vari soggetti aziendali;
d) Organi di vigilanza, controllo e assistenza;
Test finale.

Il corso sicurezza per Lavoratori  classe di rischio Alto prevede un percorso formativo per i rischi specifici conforme all’Accordo Stato Regioni del 21/12/11, con particolari approfondimenti sui seguenti argomenti:

Rischi infortuni, rischi meccanici generali, rischi elettrici, attrezzature, microclima e Illuminazione. Rischio chimico
Organizzazione del lavoro e ambienti di lavoro, stress lavoro correlato
Rischi connessi all’uso dei videoterminali e alla movimentazione manuale dei carichi
Segnaletica di sicurezza, procedure di esodo e di emergenza in caso di incendio
Procedure organizzative per il primo soccorso
Incidenti e infortuni mancati
Rischi fisici: rumore, vibrazioni meccaniche, radiazioni ottiche artificiali (ROA), campi elettromagnetici (CEM)
Movimentazione manuale dei carichi
Movimentazione merci (apparecchi di sollevamento e mezzi di trasporto)
Rischi chimici ed etichettatura dei prodotti utilizzati per le manutenzioni e per le costruzioni
Nebbie, oli, fumi, vapori e polveri                                                                                                                                                        Cadute dall’alto                                                                                                                                                                                         Rischi Specifici della mansione svolta come da risultanze del DVR

Documentazione
Durante il “Corso Sicurezza Lavoratori – Parte Specifica Rischio Alto” sarà fornita la documentazione utilizzata dai docenti nell’esposizione e necessaria per l’approfondimento degli argomenti affrontati.

Metodologia didattica
Il corso sicurezza per lavoratori rischio Alto è svolto con metodo altamente interattivo, in modo da coinvolgere i partecipanti, sollecitarne l’interesse, favorire la discussione su casi pratici provenienti dalla loro esperienza.
Ciò permette di adattare i contenuti del corso alle esigenze degli stessi partecipanti.

Docenti
Tutti i docenti sono esperti in materia di salute e sicurezza sul lavoro con pluriennale esperienza, in grado di offrire ai partecipanti elementi didattici in materia di salute e sicurezza sul lavoro, sia di carattere teorico che pratico, con esempi tratti dall’esperienza lavorativa. Tutti i docenti sono in possesso delle qualifiche previste dall’Accordo Stato Regioni del 21/12/11, rep. atti n .221/CSR, e dal D.l. 6/3/13.

Attestati di frequenza e valutazione dei partecipanti
Ad ogni partecipante al corso di formazione sulla sicurezza per lavoratori di aziende a rischio Alto verrà rilasciato un attestato di frequenza con verifica finale dell’apprendimento.

 

SCARICA LA SCHEDA DI ISCRIZIONE

Condividimi Facebooktwitterlinkedinmail

Corso di formazione e informazione dei lavoratori 12 ore Rischio Medio

L’art. 37 del D. Lgs. 81/08 prevede che il Datore di lavoro provveda alla formazione di tutti i suoi lavoratori, secondo i contenuti e la durata previsti dall’accordo tra il Ministro del lavoro e delle politiche sociali, il Ministro della salute, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano per la formazione dei lavoratori sanciti dalla Conferenza Stato Regioni in data 21/12/2011, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 8 del 11 gennaio 2012, in relazione al settore di rischio dell’azienda, come individuato nell’Allegato II dello stesso Accordo Stato Regioni.

Il corso è strutturato in un Modulo di Formazione Generale comune a tutti della durata di 4 ore e da un Modulo di Formazione Specifica della durata di 8 ore per le aziende a Rischio Medio per un totale di 12 ore.

Si ricorda che ai sensi del punto 10 dell’Accordo Stato Regioni del 21/12/11, i lavoratori neoassunti devono essere avviati alla formazione sulla sicurezza contestualmente all’assunzione. In ogni caso il percorso formativo previsto dall’Accordo Stato Regioni del 21/12/11 deve essere completato entro 60 giorni dall’assunzione.

Destinatari:
Il corso di formazione si rivolge a lavoratori di aziende a rischio Medio  (vedi le aziende con Codice ATECO che vengono classificate a rischio Medio).

Contenuti

Per quanto riguarda la Formazione Generale:

a) Concetti di rischio, danno, prevenzione e protezione;
b) Organizzazione della prevenzione aziendale;
c) Diritti, doveri e sanzioni per i vari soggetti aziendali;
d) Organi di vigilanza, controllo e assistenza;
Test finale.

Il corso sicurezza per Lavoratori  classe di rischio Medio prevede un percorso formativo per i rischi specifici conforme all’Accordo Stato Regioni del 21/12/11, con particolari approfondimenti sui seguenti argomenti:

Rischi infortuni, rischi meccanici generali, rischi elettrici, attrezzature, microclima e Illuminazione. Rischio chimico
Organizzazione del lavoro e ambienti di lavoro, stress lavoro correlato
Rischi connessi all’uso dei videoterminali e alla movimentazione manuale dei carichi
Segnaletica di sicurezza, procedure di esodo e di emergenza in caso di incendio
Procedure organizzative per il primo soccorso
Incidenti e infortuni mancati
Rischi fisici: rumore, vibrazioni meccaniche, radiazioni ottiche artificiali (ROA), campi elettromagnetici (CEM)
Movimentazione manuale dei carichi
Movimentazione merci (apparecchi di sollevamento e mezzi di trasporto)
Il rischio biologico e le misure di sicurezza                                                                                                                                                 Rischi Specifici della mansione svolta come da risultanze del DVR

Documentazione
Durante il “Corso Sicurezza Lavoratori – Parte Specifica Rischio Medio” sarà fornita la documentazione utilizzata dai docenti nell’esposizione e necessaria per l’approfondimento degli argomenti affrontati.

Metodologia didattica
Il corso sicurezza per lavoratori rischio Medio è svolto con metodo altamente interattivo, in modo da coinvolgere i partecipanti, sollecitarne l’interesse, favorire la discussione su casi pratici provenienti dalla loro esperienza.
Ciò permette di adattare i contenuti del corso alle esigenze degli stessi partecipanti.

Docenti
Tutti i docenti sono esperti in materia di salute e sicurezza sul lavoro con pluriennale esperienza, in grado di offrire ai partecipanti elementi didattici in materia di salute e sicurezza sul lavoro, sia di carattere teorico che pratico, con esempi tratti dall’esperienza lavorativa. Tutti i docenti sono in possesso delle qualifiche previste dall’Accordo Stato Regioni del 21/12/11, rep. atti n .221/CSR, e dal D.l. 6/3/13.

Attestati di frequenza e valutazione dei partecipanti
Ad ogni partecipante al corso di formazione sulla sicurezza per lavoratori di aziende a rischio Medio verrà rilasciato un attestato di frequenza con verifica finale dell’apprendimento.

 

SCARICA LA SCHEDA DI ISCRIZIONE

Condividimi Facebooktwitterlinkedinmail

Corso di formazione e informazione dei lavoratori 8 ore Rischio Basso

L’art. 37 del D. Lgs. 81/08 prevede che il Datore di lavoro provveda alla formazione di tutti i suoi lavoratori, secondo i contenuti e la durata previsti dall’accordo tra il Ministro del lavoro e delle politiche sociali, il Ministro della salute, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano per la formazione dei lavoratori sanciti dalla Conferenza Stato Regioni in data 21/12/2011, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 8 del 11 gennaio 2012, in relazione al settore di rischio dell’azienda, come individuato nell’Allegato II dello stesso Accordo Stato Regioni.

Il corso è strutturato in un Modulo di Formazione Generale comune a tutti della durata di 4 ore e da un Modulo di Formazione Specifica della durata di 4 ore per le aziende a Rischio Basso per un totale di 8 ore.

Si ricorda che ai sensi del punto 10 dell’Accordo Stato Regioni del 21/12/11, i lavoratori neoassunti devono essere avviati alla formazione sulla sicurezza contestualmente all’assunzione. In ogni caso il percorso formativo previsto dall’Accordo Stato Regioni del 21/12/11 deve essere completato entro 60 giorni dall’assunzione.

Destinatari:
Il corso di formazione si rivolge a lavoratori di aziende a rischio basso (vedi le aziende con Codice ATECO che vengono classificate a rischio basso).

Contenuti

Per quanto riguarda la Formazione Generale:

a) Concetti di rischio, danno, prevenzione e protezione;
b) Organizzazione della prevenzione aziendale;
c) Diritti, doveri e sanzioni per i vari soggetti aziendali;
d) Organi di vigilanza, controllo e assistenza;
Test finale.

Il corso sicurezza per Lavoratori  rischio Basso prevede un percorso formativo per i rischi specifici conforme all’Accordo Stato Regioni del 21/12/11, con particolari approfondimenti sui seguenti argomenti:

Rischi infortuni, rischi meccanici generali, rischi elettrici, attrezzature, microclima e Illuminazione. Rischio chimico
Organizzazione del lavoro e ambienti di lavoro, stress lavoro correlato
Rischi connessi all’uso dei videoterminali e alla movimentazione manuale dei carichi
Segnaletica di sicurezza, procedure di esodo e di emergenza in caso di incendio
Procedure organizzative per il primo soccorso
Incidenti e infortuni mancati                                                                                                                                                                    Rischi Specifici della mansione svolta come da risultanze del DVR

Documentazione
Durante il “Corso Sicurezza Lavoratori – Parte Specifica Rischio Basso” sarà fornita la documentazione utilizzata dai docenti nell’esposizione e necessaria per l’approfondimento degli argomenti affrontati. Tale documentazione comprende le slide stampate in formato cartaceo.

Metodologia didattica
Il corso sicurezza per lavoratori rischio basso è svolto con metodo altamente interattivo, in modo da coinvolgere i partecipanti, sollecitarne l’interesse, favorire la discussione su casi pratici provenienti dalla loro esperienza.
Ciò permette di adattare i contenuti del corso alle esigenze degli stessi partecipanti.

Docenti
Tutti i docenti sono esperti in materia di salute e sicurezza sul lavoro con pluriennale esperienza, in grado di offrire ai partecipanti elementi didattici in materia di salute e sicurezza sul lavoro, sia di carattere teorico che pratico, con esempi tratti dall’esperienza lavorativa. Tutti i docenti sono in possesso delle qualifiche previste dall’Accordo Stato Regioni del 21/12/11, rep. atti n .221/CSR, e dal D.l. 6/3/13.

Attestati di frequenza e valutazione dei partecipanti
Ad ogni partecipante al corso di formazione sulla sicurezza per lavoratori di aziende a rischio basso verrà rilasciato un attestato di frequenza con verifica finale dell’apprendimento.

SCARICA LA SCHEDA DI ISCRIZIONE

 

Condividimi Facebooktwitterlinkedinmail

SCADENZA AGGIORNAMENTO FORMAZIONE SICUREZZA

Gennaio 2017: si avvicina la scadenza per  l’aggiornamento in merito alla sicurezza sul lavoro!

Sono trascorsi ormai 5 anni dall’entrata in vigore dell’Accordo Stato Regioni, il 21 dicembre del 2011.

Per coloro che avevano svolto formazione riconosciuta prima dell’11 gennaio 2012  e che quindi in questi anni sono stati esentati dai corsi di formazione si avvicina la scadenza entro cui provvedere all’aggiornamento entro l’11 gennaio 2017 (art. 11 Accordo Stato Regioni).

Le sanzioni

In caso di mancata formazione il datore di lavoro è soggetto alle sanzioni previste dal D.lgs 81/2008, come modificato dal Jobs Act (art. 20 del D.lgs 151/2015 – che inserisce il 6-bis all’art 55 del testo unico sicurezza “«6-bis. In caso di violazione delle disposizioni previste dall’articolo 18, comma 1, lettera g), e dall’articolo 37, commi 1, 7, 9 e 10, se la violazione si riferisce a piu’ di cinque lavoratori gli importi della sanzione sono raddoppiati, se la violazione si riferisce a piu’ di dieci lavoratori gli importi della sanzione sono triplicati.»)

  • fino a 5 lavoratori non formati: da due a quattro mesi di arresto, o l’ammenda da 1.315,20 a 5.699,20 euro;
  • Da 6 a 10 lavoratori: da quattro a otto mesi di arresto o ammenda fino a 11.398,40 euro;
  • Oltre i 10 lavoratori: da sei mesi a un anno di arresto, ammenda fino a 17.097,60 euro

Inoltre gli enti di controllo puntualizzano che i lavoratori che svolgono determinati ruoli come preposti, dirigenti o RSPP, perderanno i requisiti per poter svolgere il ruolo e di conseguenza la possibilità di operare fino al completamento della formazione.

Lavoratori, preposti, dirigenti: a chi si applica l’obbligo

Obbligo di 6 ore entro il 11 gennaio 2017 (nota ACCORDO 25/07/2012: si ritiene che i 5 anni di cui agli accordi decorrano sempre a far data dal giorno della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale e, quindi, sempre considerando il quinquennio successivo l’11/01/2012) per:

  • LAVORATORI GIÀ ASSUNTI con formazione già effettuata al 11/01/2012 (comprovata dal datore di lavoro) e fatta dopo il 11/01/2007, documentata e rispettosa dei contratti collettivi e di norme precedenti all’Accordo (es. DM 16/01/97 art. 1, D.Lgs. 81/08 art. 37).
  • PREPOSTI GIÀ ASSUNTI O NUOVO RAPPORTO DI LAVORO PROVENIENTI DA ALTRA AZIENDA con formazione già effettuata al 11/01/2012 e fatta dopo il 11/01/2007, documentata correttamente, rispettosa dei contratti collettivi e di norme precedenti all’Accordo (es. DM 16/01/97 art. 1, D.Lgs. 81/08 art. 37).
  • DIRIGENTI GIÀ ASSUNTI O PROVENIENTI DA ALTRA AZIENDA con formazione già effettuata al 11/01/2012, documentata correttamente e conforme a art.3 DM 16/01/97 o modulo A per RSPP (rif. accordo 11/01/2006).

RSPP datori di lavoro: a chi si applica l’obbligo

Obbligo di aggiornamento calcolato in relazione al settore ATECO di appartenenza dell’azienda:

  • 6 ore rischio basso
  • 10 ore rischio medio
  • 14 ore rischio alto

Si applica a:

  • DATORE DI LAVORO Nomina RSPP EFFETTUATA DOPO IL 01/01/1997 con formazione già effettuata al 11/01/2012 conforme al DM 16/01/1997 art. 3 e documentata.
  • DATORE DI LAVORO Nomina RSPP EFFETTUATA DOPO IL 01/01/1997 con formazione già effettuata al 11/01/2012 conforme ad accordo Stato Regioni 11/01/2006: Moduli A,B,C (rif. D.Lgs. 81/08 art. 32 c. 2, 3, 5).

A queste figure, ricordiamo che si aggiungeranno mano a mano coloro che hanno svolto la formazione iniziale proprio nel 2012: è necessario quindi programmare per tempo i corsi necessari, anche in considerazione delle necessità produttive. Una buona gestione del piano formativo aziendale. è infatti la maniera intelligente per poter mantenere i livelli di competitività sul mercato e contemporaneamente rispondere agli obblighi di legge ed evitare spiacevoli conseguenze.

SCHEDA DI RIEPILOGO PER TUTTE LE FIGURE AZIENDALI

SE NON HAI GIA PROGRAMMATO LA FORMAZIONE CONTATTACI

Condividimi Facebooktwitterlinkedinmail